Slider Social Media Social Network

Tout vs Vine – La sfida dell’instant-video

ToutVsVine
Written by Shonel

Sono anni che la sfida per “raccontarsi a parole e comunicare” va avanti e non si possono decretare vincitori o vinti, ognuno sceglie la via in cui si trova più a suo agio.
C’è chi  non riesce a staccarsi da Facebook, chi ama Twitter, chi si riversa sul Tumblr: ognuno diverso, ognuno con le proprie peculiarità.
In seguito ci si è evoluti verso la comunicazione per immagini, ed ecco comparire Instagram e Pinterest ad insidiare il primato dell’anziano Flickr

Darwinaniamente come non si sarebbe potuto arrivare ai video?

Ovviamente il primato assoluto resta di YouTube, ma oramai questa piattaforma si differenzia dal concetto di immediatezza che i Social Network hanno instillato. Più è breve, meglio è” è il nuovo dogma, ed è per questo che sono nati Social Networks imperniati su video cortissimi, sull’ordine di secondi, per veicolare un messaggio: li si potrebbe definire instant-video.

L’ultimo nato è Vine, lanciato da pochissimi giorni e già sulla bocca di tutti perchè “sponsorizzato” da Twitter (che ne è il proprietario).
Come Instagram, è utilizzabile solo da piattaforme mobile (per ora solo iOS ma presto anche Android) e permette di girare video da 6 secondi da diffondere anche Twitter e Facebook (anche se quest’ultimo ha subito iniziato a fare opera di ostracizzazione bloccando la ricerca di utenti, che suona tanto di vendetta verso Twitter che ha fatto la stessa cosa con Instagram)
Questi 6 secondi messi a disposizione da Vine possono essere utilizzati per video interi o per fare dei collage di spezzoni di video, che gireranno in loop come una una Gif animata, ma con l’audio.
Si potrebbe quindi azzardare che Vine sia da considerarsi anche una sorta di evoluzione di Cinegram

Prima di Vine, c’è stato Tout.
Poco noto in Italia ma un successo in America, Tout è stato adottato dai più noti canali di informazione, di intrattenimento e dello sport (CNN, ESPN, The Wall Street Journal, WWE, per citarne alcuni, oltre che da star dello ShowBiz d’oltreoceano) per diffondere video da 15 secondi condivisibili sui maggiori Social, tanto da renderlo una fondamentale integrazione nella comunicazione.
Informazioni brevi, rapide, 15 secondi, per arrivare subito al punto, Esattamente come un tweet.
A differenza di Vine, Tout più essere utilizzato sia mobile che dal sito (con una webcam) ed è sicuramente questo il motivo che l’ha reso subito una piattaforma appetibile da un punto di vista “business”.

Nello “scontro” potrebbe rientrare anche Viddy, molto somigliante a Tout nel funzionamento, ma paragonabile più ad Instagram che a Twitter per il modo in cui viene utilizzato dagli utenti, che condividono momenti della propria vita (come dice il claim stesso della piattaforma).

La mia esperienza mi porta a pensare che in Italia il predominio sarà di Vine, per l’ovvio motivo che è di Twitter e perché 6 secondi son più facili da riempire di 15 quando usato per divertirsi, ma il mio tifo resterà sempre per Tout che mi ha affascinato sin dal primo momento per le sue potenzialità anche lavorative.

E voi cosa scegliete?

 

About the author

Shonel

Mi occupo da tempo di Digital, Web & Social Media Marketing e docente di quest'ultimo per conto di HTML.IT

Porto il tutto avanti con la mia attività di consulenza: Shonel Consulting.

Articolista, Recensore di software & Hardware e quando serve presenzio a qualche evento...

Ma non solo:

Istruttore di nuoto, appassionato di Cinema, Serie TV, Tecnologia e Musica.

Ultimamente mi hanno anche chiesto di organizzare degli eventi...

Powered by themekiller.com