Eventi Slider

B10mouse – Perché usare il computer, è un diritto universale.

b10mouse-1024x536
Written by Shonel

L’enfasi del titolo è voluta, perché ciò che ho avuto modo di provare sulla mia stessa pelle fa pensare che veramente la tecnologia ed il buon cuore delle persone, possano far qualcosa di rivoluzionario per chi è più sfortunato.

Si vedono centinaia di migliaia di start-up nascere e morire, in questo ultimo periodo.
Alcune creano delle cose che si può bellamente bollare come “boiate” e diventano virali, e ti chiedi “perché?!”

Poi, altre volte, incontri 5 ragazzi, come quelli che lavorano per B10NIX che hanno creato un un mouse che aiuta le persone con disabilità, anche totali, a poter usare liberamente il computer.

Ora, questi io mi sento di chiamarli “geni”.

HowItWorksLo so, di nuovo, che forse l’enfasi è troppa; anche io magari “leggendomi da fuori” mi guarderei strano di fronte alle mie stesse parole, e sinceramente anche io agli inizi ero scettico, ma quando mi sono seduto davanti al B10mouse e ho iniziato a controllare un normalissimo laptop (di quelli che compri nelle catene d’informatica per poche centinaia di euro), solo muovendo di poco la testa e chiudendo gli occhi per confermare le mie azioni, BEH, mi sono sentito completamente diverso.

Innanzi tutto, ti rivoluziona il concetto di “usabilità”: per chi non ha alcun tipo di problema pare scontato usare le mani per muovere il mouse o il trackpad, cliccare con le dita, scrivere con la tastiera, o usare strumenti di dettato per “giocare” e vedere se ci capisce veramente.

nome-schema-b10mouse-640w

Per altre persone invece è un qualcosa che potrebbe rivelarsi eccezionale.
Persone con disabilità invalidanti, che non riescono nemmeno a muovere una mano, che necessitano di assistenza 24/7 per ogni minima cosa.

Pensate come possa essere per loro, ritrovare la libertà di usare, almeno un computer, senza l’ausilio di un’altra persona.
Direi una REALIZZAZIONE.

Ma come è fatto questo B10mouse.

logob10mouse (1)

L’hardware è dei più semplici: Un computer normalissimo, senza configurazioni eccezionali, ed un Kinect per Windows.
Cose che, veramente con poche centinaia di euro sono reperibili.
(Kinect = periferica che permette all’utente di interagire col computer senza l’uso di alcun controller da impugnare, ma solo attraverso i movimenti del corpo, i comandi vocali o attraverso gli oggetti presenti nell’ambiente [wkpd])

interfacciaLa magia la fa il software:
Il programma elabora i movimenti della testa, anche i più lievi, per permettere al puntatore di muoversi, e una volta raggiunta la posizione desiderata basta il movimento degli occhi e si può cliccare, aprire le cartelle, selezionarle per spostarle o aprire i menù tipici del “tasto destro”.
Per chi invece non avesse la possibilità ci sono i controlli vocali per fare tutte queste operazioni.

b10mouse1Non è difficile immaginare l’uso in campo medico o in qualunque altro settore, e la lungimiranza dei ragazzi di B10NIX li ha già portata a sviluppare idee per l’applicazione di questo sistema al di fuori degli ospedali o dei centri sanitari, come per esempio i totem da installare in luoghi nei quali le persone con disabilità possano ottenere da sole le informazioni desiderate.

Insomma, questo è un qualcosa di rivoluzionario.
Questa è una startup da supportare.
Questi son ragazzi da sostenere.

A cui auguro la migliore delle fortune e ringrazio di avermi dato l’opportunità di scoprirli.

About the author

Shonel

Mi occupo da tempo di Digital, Web & Social Media Marketing e docente di quest'ultimo per conto di HTML.IT

Porto il tutto avanti con la mia attività di consulenza: Shonel Consulting.

Articolista, Recensore di software & Hardware e quando serve presenzio a qualche evento...

Ma non solo:

Istruttore di nuoto, appassionato di Cinema, Serie TV, Tecnologia e Musica.

Ultimamente mi hanno anche chiesto di organizzare degli eventi...

Powered by themekiller.com