Parlane come se fossi al pub Slider

INITIATIVE Q – Di cosa stiamo parlando? Nessuno lo sa, eppure…

Written by Shonel

Fondamentalmente non sappiamo di cosa si tratti eppure tutti ne parlano.
Come ne parlano?
I siti “specializzati” (veri o sedicenti tali) o non prendono posizione o ne dicono male.
Altri (per lo più quelli che vogliono rifilare il proprio invito) lo dichiarano il prossimo “bitcoin”.
Poi abbiamo il “popolo del web”, ovvero tutti quelli che sull’onda del “se ne parlano sui social allora è vero e giusto”, fanno circolare inviti su inviti tanto per cavalcare il “trending topic” del momento.

Quindi, perché parlarne anche io?
Sicuramente perché dopo, in fondo, vi sbatto il mio link di iscrizione, ma prima, voglio fare qualche considerazione.

A che titolo?
Parlando di “cryptocurrency” assolutamente nessuno, visto che non mi sono nemmeno lontanamente avvicinato al bitcoin, non ci ho investito nemmeno 5cents, e che nella mia testa il concetto di “blockchain” è al pari di quello di “startup”: ovvero che ora qualunque cosa deve essere “blockchain”, persino una edicola o una pizzeria, o non sei nessuno.
E infatti tutto quello che leggerete verrà avvalorato da stralci di siti da cui io stesso mi sono informato.

Scherzi a parte, sono rimasto incuriosito, più che dalla instant-fame data dai social, da come la cosa è stata trattata da coloro che dovrebbero intendersene.

INNANZI TUTTO: Cosa diavolo è INITIATIVE Q?

Per dirla alla spiccia (…), non è una criptovaluta come i più famosi bitcoin, che si basano sulle blockchain; Q invece si propone come una futura moneta digitale controllata centralmente per abbattere i costi delle criptovalute.


It will not use blockchain but control the “true” ledger centrally. This makes blockchain enthusiasts uncomfortable, because it cuts against the cryptoanarchist aversion to any one group holding power over a system. But it will avoid some costs of Bitcoin and similar cryptocurrencies.

Da: https://theconversation.com/initiative-q-is-not-the-new-bitcoin-but-heres-why-the-idea-has-value-106148
 

Ora, il problema è che fondamentalmente c’è una suddivisione in due fazioni: chi ritiene che Initiave Q non stia applicando altro che uno schema piramidale per attrarre persone e quindi che tutto questo sia sostanzialmente una fregatura, oltre che un potenziale furto di dati; chi invece che Q non sia altro che l’avvento messianico di un nuovo futuro economico.

Poi c’è un altro gruppo, quello forse principale, dei FOMO (che sta per “Fear Of Missing Out” che letteralmente significa “paura di essere tagliati fuori”), che hanno perso il treno dei Bitcoin, non vogliono perdersi questo e quindi si buttano su ogni cryptovaluta o simil tale che raggiunga un po’ di notorietà, alla ricerca di soldi facili.
(A parte vincere la lotteria, e quindi una grandissima botta di c…fortuna, non ci sono metodi facili per fare soldi! Nemmeno riempire i blog di AdSense .. ops!)

La cosa che al momento sta convincendo molti ad iscriversi, è il fatto che attualmente Initiative Q non chieda soldi da investire obbligatoriamente e quindi ci si possa iscrivere solo con username e password.
Ovvero nessun rischio di farsi prendere da “sindromi” da investimento buttandoci dentro soldi su soldi sperando di poter poi sbancare! (un po’ l’effetto “videopoker”)

Importante dire che l’iscrizione avviene solo tramite invito (di qualcuno che a sua volta è stato invitato) e che deve poi essere “confermato” dalla persona che l’ha inviato.
Tutto questo per “prenotare” la propria quantità di Q!
Questa quantità poi aumenterà se si riescono ad invitare altre persone ad iscriversi.

Sembrerebbe proprio uno schema piramidale!
Ma si potrebbe ribattere che, come detto, non essendoci richiesta ed investimento di soldi da parte di nessuno allora NON sia uno schema fraudolento, tipico di quello piramidale.

QUINDI LO E’ O NON LO E’?
E’ UNA FREGATURA O NO?
CI GUADAGNEREMO O NO?

Ho letto link su link su link, che vi elencherò qui sotto così da farvi la vostra idea, ma posso dirvi quella che mi sono fatto io.
NON LO SO!
Non si capisce niente!

Tenete conto però che in questo momento (nov 2018) un Q vale ZERO!
(e la prospettiva finale secondo il creatore, se tutto dovesse andare come deve andare, è che si arrivi al valore di 1 Q = 1$, oltre che a un trilione di Q)

Affermazione: “se mai la valuta Q diventerà popolare, il suo valore sarà instabile, esattamente come le criptovalute”.
Risposta: Questo è spiegato nel modello economico. La stabilità è la ragione principale per cui abbiamo optato per una politica monetaria professionale (come i governi) piuttosto che per una predeterminata (come il bitcoin). Q sarà rilasciato per il commercio gradualmente, controllando l’offerta in modo che mantenga un potere d’acquisto stabile (circa 1 dollaro per ogni Q). Il tasso di rilascio è gestito da un comitato monetario indipendente, in linea con la crescita economica.
Per esempio: se 100.000 Q valgono 1000 dollari, un Q è ancora 1 dollari, ma solo l’1% sarà negoziabile (in quel momento).
(tratto da https://www.cryptominando.it/2018/11/13/initiative-q-crypto/)

Quindi, sinceramente io non so dirvi se fidarvi o meno, e potreste anche pensare di aver perso tempo a leggere questo post, dal quale cercavate delle risposte; di certo, se non siete degli espertoni di economia (normale, micro o macro che sia) come il sottoscritto, O avete un amico (saccente o meno) pronto a spiegarvelo nel dettaglio (o che vi dica “oh zio, fidati e basta”) O spero che almeno vi siate illuminati un po’, per capire con cosa avete o potreste avere a che fare.

E nel caso vogliate fidarvi di me, ecco il mio invito (come promesso all’inizio):

Initiative Q is an attempt by ex-PayPal guys to create a new payment system instead of credit cards that were designed in the 1950s. The system uses its own currency, the Q, and to get people to start using the system once it’s ready they are allocating Qs for free to people that sign up now (the amount drops as more people join – so better to join early). Signing up is free and they only ask for your name and an email address. There’s nothing to lose but if this payment system becomes a world leading payment method your Qs can be worth a lot.

Here is my invite link: https://initiativeq.com/invite/red1rsbam

 This link will stop working once I’m out of invites. Let me know after you registered, because I need to verify you on my end.

Se ancora invece non vi foste illuminati e voleste approfondire, oltre ai link già messi sopra, potete leggere questi:
https://www.ilbitcoin.news/initiative-q-non-e-una-criptovaluta-ma-uno-schema-piramidale/

https://breakermag.com/initiative-q-is-all-the-bad-parts-of-crypto-and-none-of-the-good-ones/

https://davidgerard.co.uk/blockchain/2018/06/24/initiative-q-a-non-crypto-private-currency-marketed-by-pyramid-scheme/

https://www.forbes.com/sites/lelalondon/2018/11/01/is-initiative-q-the-new-bitcoin/

https://www.thesun.co.uk/news/7653849/scam-warning-over-initiative-q-scheme-currently-spreading-like-wildfire-on-social-media/

http://www.digitalspy.com/tech/news/a869483/what-is-initiative-q-bitcoin-real-fake-scam/

Enjoy, e fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate dell’argomento, se avete accettato il mio invito, o semplicemente se ci avete capito qualcosa o meno dalle mie parole, visto che è la prima volta che affronto una tematica del genere!

Saluti!
Sho.

About the author

Shonel

Mi occupo da tempo di Digital, Web & Social Media Marketing e docente di quest'ultimo per conto di HTML.IT

Porto il tutto avanti con la mia attività di consulenza: Shonel Consulting.

Articolista, Recensore di software & Hardware e quando serve presenzio a qualche evento...

Ma non solo:

Istruttore di nuoto, appassionato di Cinema, Serie TV, Tecnologia e Musica.

Ultimamente mi hanno anche chiesto di organizzare degli eventi...

Powered by themekiller.com