Instagram Slider Social Media

Instagram cancella i Fake: panico, terrore e “diamo la colpa ai Bot”

Written by Shonel

La notizia è sulla bocca di tutto il mondo social, a livello planetario.

Tra il 12 e 13 febbraio, Instagram ha cancellato milioni di account fake o “morti”. 

Addirittura le grandi star hanno perso milioni di seguaci. 

Ovviamente la cosa è stata divulgata in più modi e più maniere, sia da chi tratta di social professionalmente, sia da chi finge di farlo professionalmente, sia da chi lo fa amatorialmente, sia da chi non ne capisce una beneamata ma ne deve assolutamente parlare altrimenti non viene visto. 

E qui è spuntata la “magagna”. 
Ovvero che ho letto di quelle mirabolanti castronerie, anche da canali informativi che attirano migliaia di persone. 

Ora, mettermi qui a puntare il dito verso questo e quello, sarebbe solo voler creare inutili e sterili polemiche, quindi non starò qui a farlo (e chi vuol pensarmi pavido, si accomodi, ma poco me ne cala), piuttosto provo a dire la mia, dall’alto della mie conoscenze accumulate nel tempo e nello spazio (inteso come “anni di professionalità in ambito digital e social”). 
(No, non voglio essere presuntuoso o dire che sono meglio di altri, ma semplicemente, credo fermamente di sapere di cosa stia parlando

Cancellano account fake e il numero si abbassa considerevolmente? 

La prima cosa che viene da pensare abbastanza pragmaticamente, ad un occhio allenato, è che quel dato account deve aver necessariamente comprato “fraccate” (termine tecnico) di follower! 
Ovviamente ho letto di molti che hanno detto “ma io non ho mai comprato follower” e allora 2 sono le cose: o menti, o ti hanno cercato di fare “un tiro mancino”.
Fatto sta che viene da pensare questo!
E ora si torna all’equilibrio.


I Bot, brutti e cattivi, hanno generato fake e ora vengono così distrutti! 

Questa è la boiata più grande che abbia letto. 
I BOT sono stati tanto demonizzati e resi “il nemico” che, ora basta dire BOT che si crede che si abbia la lebbra e la scabbia. 
E in questa determinata occasione ho letto A PIU’ RIPRESE che il fenomeno FAKE è legato indissolubilmente all’esistenza dei BOT. 
Facendomi pulsare la vena frontale.
Ci sono i bot che creano account falsi, ma ci sono bot che fanno l’azione di fare follow/unfollw, commentare, etc etc. 
Ecco, questi ultimi sono stati quelli assurdamente accusati. 
E perchè dico “assurdamente?”
Signori miei, ora vi dico un “segreto” e mi brucio anche l’anteprima di un articolo che sto tenendo in gestazione da MESI sul tema bot: anche io ho usato un bot su instagram, i miei numeri sono saliti di una certa percentuale, e non ho perso NESSUN FOLLOWER dopo questa epurazione. 
ZERO. 
NADA.
NISBA.
Quindi, che vuol dire? 
Che ho avuto cu..ehm.. fortuna?
Che mi hanno saltato? 
O forse che sono riuscito ad usare uno strumento tanto vituperato in una maniera positiva e costruttiva? 
O ancora, che forse ci sono persone che non sanno di cosa stiano parlando, ma ne parlano lo stesso!? 
AI POSTERI L’ARDUA SENTENZA

Il vero SHOCK che ha portato questa azione è stato solo quello di vedersi abbassare i numeri, senza essere avvertiti prima, ma ancor di più di puntare il dito (a torto o a ragione) contro questa o quella starlette del web e del social a cui sono scesi considerevolmente i numeri.
Come se questo cambiasse qualcosa. 

PIU’ IMPORTANTE invece è notare il crollo dei numeri dei BRAND! 
Perchè lì allora vuol dire che c’è stato un comportamento scorretto o comunque poco etico da parte del brand stesso o di chi è stato incaricato e avrebbe dovuto gestire in maniera lecita l’immagine digitale di certe compagnie. 

Insomma, comunque la pensiate, qualunque sia stata la vostra conclusione a riguardo, spero che continuiate a divertirvi con instagram e a regalare e trovare emozioni fotografando e impicciandovi degli affari degli altri, che vi permettono di farlo. 

Fatemi sapere nei commenti la vostra a riguardo, e anche se siete in disaccordo con me.
E non dimenticate di seguirmi su YouTube! 

Alla prossima. 

About the author

Shonel

Mi occupo da tempo di Digital, Web & Social Media Marketing e docente di quest'ultimo per conto di HTML.IT

Porto il tutto avanti con la mia attività di consulenza: Shonel Consulting.

Articolista, Recensore di software & Hardware e quando serve presenzio a qualche evento...

Ma non solo:

Istruttore di nuoto, appassionato di Cinema, Serie TV, Tecnologia e Musica.

Ultimamente mi hanno anche chiesto di organizzare degli eventi...

Powered by themekiller.com